Indietro

IL CAGLIARI DI RIVA: UN LOMBARDO SULL’ISOLA

Destinazioni - Share

Gigi Riva

Immagine di copertina: Gigi Riva

È difficile pensare alla storia di un’intera isola sia strettamente legata a quella di un piuttosto burbero uomo lombardo, nato a Leggiuno, sulle rive del Lago Maggiore.

Gigi Riva, Rombo di Tuono per Gianni Brera, arrivò in Sardegna con l’idea di essere solo di passaggio, che Cagliari fosse solo uno scalo, una rampa di lancio per i palcoscenici dei grandi club delle metropoli italiane.

Ma la Sardegna è una terra tanto bella quanto ospitale che appena ci si atterra non ci si vuole più spostare e a suon di reti Gigi Riva si innamorò di Cagliari e della sua gente, fino a guidare la squadra rossoblu alla vittoria dello scudetto del 1970.

L’attaccante decise poi di rimanere sull’isola dei quattro mori per tutta la sua carriera, respingendo gli assalti delle big milanesi e torinesi e rimanendo fedele ai colori della città in quello che è tutt’ora un matrimonio indissolubile. Riva è ancora oggi infatti il presidente onorario della società calcistica.

Ma per suggellare ancora di più il legame fra il campione e la città sono innumerevoli i luoghi che lo ricordano: “Via Dante”, il Bar Marius di viale Trento in cui da quarant’anni è conservata una sua statua a grandezza naturale o il suo ristorante preferito Stella Marina di Montecristo, in cui ha un tavolo riservato e lo si può tuttora incontrare.

Purtroppo lo stadio comunale Sant’Elia, teatro delle gesta sue e dei suoi compagni o di altri campioni più recenti come l’autoctono Gianfranco Zola, è stato recentemente demolito e nei suoi pressi ora sorge la Sardegna Arena, che ospita le partite casalinghe della più importante squadra sarda.
Tuttavia è ancora presente l’impianto dell’Amsicora in cui Riva giocò le prime due stagioni in maglia rossoblu, sollevando l’unico scudetto della storia del club.

Per gli aficionados e i super tifosi di calcio Cagliari è quindi un luogo mistico per il capocannoniere della storia della nazionale di calcio, un uomo lombardo innamorato di una terra magica come la Sardegna.

  • Sport