Indietro

ISPICA: VIAGGIO SENZA TEMPO TRA LA CAVA ED IL LOGGIATO

Destinazioni - Share

Loggiato Sinatra-Ispica

Ragusa, rinominata la città dei ponti per le tre appariscenti strutture che si ammirano dal centro storico, fu devastata da un terribile terremoto nel 1693, e ricostruita in seguito divisa su due grandi quartieri.
Nella Ragusa superiore situata nell’altopiano, troviamo la parte più recente, mentre nelle rovine dell’antica città è stata ricostruita su stampo medievale la cosiddetta Ragusa Ibla.
Il nome deriva dalla popolazione che abitava i siti preistorici della Sicilia orientale, che venerava un re, chiamato “Re Iblone”, e per questo furono chiamati così i monti Iblei.
Proprio tra le gole di questi monti, uno scenario da non perdere è offerto dalla Cava d’Ispica: una grandiosa vallata fluviale lunga 10 km, che offre la possibilità di fare un viaggio nel tempo, seguendo le tracce di insediamenti umani dell’epoca preistorica.
La Cava d’Ispica, secondo molti storici, è uno dei siti archeologici Siciliani più interessanti, per l’aspetto caratteristico e per le numerose escavazioni che si incontrano nel tragitto; qui si trovano cappelle rupestri bizantine, catacombe, insediamenti abitativi medievali, grotte con affreschi e castelli.
Importante e rigogliosa è la flora che oggi popola questa zona e rende la cava di una bellezza paesaggistica unica, con specie di macchia mediterranea, ulivi ed alberi da frutta come albicocche, noci, pistacchio e melograni. La fauna non è vivace come un tempo, anche se è ancora facile incontrare qualche rettile o animale selvatico lungo il percorso.

Sempre ad Ispica, una tappa la merita senza dubbio il Loggiato del Sinatra, progettato dall’architetto Vincenzo Sinatra, è una piazza semiellittica che si trova di fronte alla Basilica di Santa Maria Maggiore, e che ricorda il colonnato del Bernini di Piazza San Pietro, con 26 aperture.
Vi lascerà a bocca aperta!

Qui sono numerose le attività alberghiere ed i B&B che, anche grazie ai film e alle fiction girate in questi luoghi incantati, ogni anno si riempiono di visitatori italiani ed internazionali.
Ad Ispica, negli anni Settanta, Vittorio De Sica girò pochi mesi prima della sua morte alcune scene del film “Il Viaggio”, dove l’iconica Sophia Loren recitò la parte di Adriana.
In questi luoghi, ma più recentemente, è stata girata la celebre serie TV “Il Commissario Montalbano”: per i più appassionati vengono realizzati appositi tour alla ricerca dei set e delle scenografie di uno dei personaggi più amati d’Italia.
 

  • Città
  • Cultura
  • Cinema
  • Architettura