Indietro

POETTO: LA SPIAGGIA DEI CAGLIARITANI

Destinazioni - Share

Poetto

Alla parola Sardegna non si può che associare la parola mare. 

È lapalissiano che come ogni isola sia circondata da acqua, ma la Sardegna è davvero il luogo in cui ogni sbocco sul blu è un piccolo salto nell’infinito.
Però la domanda che sorge spesso in questi casi è: qual è il mare dei locali?
Quello a loro più vicino, in senso geografico ma anche metaforico?
Per i cagliaritani, gli abitanti del capoluogo di regione, quel posto non può che non chiamarsi Poetto.

Poetto è un’infinita distesa di sabbia bianchissima alle porte di Cagliari, fra il centro città e la frazione di Quartu Sant’Elena; un sottilissimo strato di terra di fra le iconiche saline, facilmente riconoscibili in aereo, e il mare aperto.
È il posto perfetto da raggiungere in pochi minuti e senza sforzi dove immergere i piedi nella sabbia o nel mare cristallino e prendere un po’ di sole.

I suoi fondali bassi e sabbiosi costituiscono l’ambiente ideale sia per i bambini che vogliono giocare a pelo dell’acqua in totale sicurezza, sia per le coppie di innamorati che non vedono l'ora di godersi una lunga passeggiata a piedi nudi in qualsiasi stagione dell’anno.
Il litorale del Poetto è infatti lungo 8 chilometri ed è caratterizzato anche da uno splendido lungomare moderno in stile Venice Beach californiana, in cui è facile imbattersi in persone in rollerblades o bicicletta, ma anche in bei localini perfetti per un aperitivo, della musica live o uno snack al volo.

Sono tantissime le spiagge indimenticabili della Sardegna e avremo modo di approfondirne altre, ma siamo sicuri che se intervistate un cagliaritano a caso sarà impossibile che non vi racconti di una partita di beach volley sulla spiaggia o di un bacio a Poetto.
Per saperne di più sui locali già accennati e hotel in zona vi consigliamo di cliccare qui.

 

  • Famiglia
  • Bambini